Archivio di gennaio 2009

Fisiologia del ciclo vitale

lunedì 26 gennaio 2009 di Alessandro Aquino

neuroendo

Noi, a differenza di altri, siamo animali diurni. Questo vuol dire che tutti i nostri sistemi, a partire da quello neuroendocrino, sono organizzati sul ritmo circadiano luce-buio, veglia-sonno. Tra mezzanotte e le 2 del mattino la melatonina è al massimo e il cortisolo è al minimo. Tra le 7 e le 8 del mattino è il rovescio.

[Continua a leggere »]



Tag: , , , , ,

Tradimento: tutta questione di ormoni

lunedì 26 gennaio 2009 di Alessandro Aquino

Le donne che producono più estradiolo sono più propense al tradimento. Ma che cos’è l’estradiolo?

L’estradiolo è un estrogeno, un ormone sessuale femminile che dà a ciascuna di noi le caratteristiche tipiche femminili: genitali femminili, seno, eccetera. Ma secondo un recente studio pubblicato sul Royal Society’s Journal Biology Letters, l’estradiolo sarebbe anche la causa del tradimento.

[Continua a leggere »]



Tag: , , , , ,

Il controllo del comportamento

lunedì 26 gennaio 2009 di Alessandro Aquino

Alla luce delle recenti conoscenze sui rapporti tra aree cerebrali e funzioni mentali è stato ipotizzato che nel cervello esistano 4 diversi sistemi di controllo:

  1. Il “sistema pavloviano” agirebbe a livello inconscio, dipenderebbe da strutture quali i gangli della base e il midollo allungato e controllerebbe una serie di funzioni ripetitive e abbastanza rigide.
  2. Il “sistema delle abitudini”, in gran parte legato allo striato dorsale, agirebbe a livello subconscio e sarebbe responsabile di abitudini e funzioni ricorrenti come guidare l’automobile, utilizzare la tastiera del computer e via dicendo.
  3. Il “sistema di controllo dei comportamenti diretti verso un fine” agirebbe a livello prevalentemente conscio, come nel caso della presa di decisioni, e il suo ruolo è legato alla corteccia cerebrale prefrontale e allo striato dorsomediale.
  4. Infine, il “sistema della memoria episodica”, dipendente dall’azione dell’ippocampo, si manifesterebbe a livello conscio coinvolgendo i primi stadi dell’apprendimento, cioè il ricordo delle strategie che hanno funzionato in analoghe situazioni.


Tag: , , ,

Yaz, la nuova pillola contraccettiva in arrivo dall’America

lunedì 26 gennaio 2009 di Valeria Gatopoulos

yaz contracettivo

Sarà disponibile in Italia a partire dal mese prossimo e si pensa che dopo il solito scetticismo iniziale la nuova pillola verrà benevolmente accolta! La pillola già in uso in America è stata presentata ad un congresso a Berlino, cui hanno preso parte numerosi medici provenienti da diverse nazioni.
Yaz, questo è il nome della pillola, è a base di drospirenone, un ormone appartenente alla famiglia degli ormoni progestinici, la novità è che questo ormone però riesce ad evitare la fastidiosa ritenzione idrica e udite udite contrasta gli sbalzi umurali tipici della sindrome premestruale.

[Continua a leggere »]



Tag: , , , , ,

Il costo della salute

lunedì 26 gennaio 2009 di PensieriParole

Con il continuo aumento delle prestazioni specialistiche, e delle medicine, capisco i pellegrinaggi verso i santuari, non ci resta che sperare in un miracolo.



Tag:

Morfina epidurale

domenica 25 gennaio 2009 di Federico Illesi

Anno II, numero III

In questo numero:

  • Royalty per i test genetici
  • Insulina per via orale
  • Le nuove frontiere delle staminali embrionali e fetali
  • Ungheria: asportato calcolo renale di oltre 1kg
  • Morfina epidurale veicolata con carrier
  • Nuovo mezzo di contrasto per la risonanza magnetica
  • Virus 3D con microscopio a risonanza magnetica
  • Cellule della ghia di Muller per ricostruire la retina
  • La medicina di Ippocrate


Tag:

Cure palliative

sabato 24 gennaio 2009 di Alessandro Aquino

Gli italiani e le cure palliative, un rapporto difficile: vi è infatti molta disinformazione su quest’argomento, malgrado la situazione stia migliorando. Lo ha rilevato un’indagine voluta dalla Federazione Cure Palliative, dalla quale è emerso che è invece plebiscitariala richiesta di oppiacei per il controllo del dolore grave.

Garantire un’adeguata assistenza ai circa 250.000 malati che muoiono ogni anno in Italia a causa di una malattia inguaribile è la prima mission della Società Italiana di Cure Palliative, che è progressivamente cresciuta negli ultimi anni, di pari passo con lo sviluppo della rete di cure palliative, della diffusione degli hospice nel nostro Paese e dell’affermarsi dell’assistenza domiciliare.

Il fondamento dell’attività della SICP è stato fin dall’inizio la convinzione che, anche quando la guarigione non è più possibile, è comunque doveroso prendersi cura del malato e fornire un adeguato sostegno alla sua famiglia.

Informazioni sulle attività della Società e sulla sua articolazione sono disponibili sul , nel quale è anche possibile consultare una database degli hospice presenti sul territorio nazionale.



Tag: , ,

Scuse del direttore Oviesse

venerdì 23 gennaio 2009 di Federico Illesi

annarita e pampani

In merito al post pubblicato il 16 gennaio sull’increscioso episodio che ha coinvolto una ragazza disabile e il direttore del centro commerciale Oviesse di Imperia, il direttore generale dell’azienda ha invitato personalmente Annarita per porgerle le sue scuse.

Scrive l’Oviesse in una nota: In seguito alla telefonata di scuse intercorsa venerdì 16 gennaio, sarà una nuova occasione per riportare la voce di rammarico dell’azienda Oviesse Spa per quanto accaduto nei giorni scorsi e per accoglierla con un particolare benvenuto nella catena di negozi OVS industry.

[Continua a leggere »]



Tag:

Incidenza dell’HIV

venerdì 23 gennaio 2009 di Alessandro Aquino

A 25 anni dalla scoperta dell’HIV, per la quale Montagnier e Barrè-Sinoussi nel 2008 hanno ricevuto il premio Nobel per la medicina, l’epidemia globale di AIDS non accenna a diminuire. Secondo gli ultimi dati dello United Nations Programme on HIV/AIDS (UNAIDS), si sono registrati progressi significativi nella prevenzione. Tuttavia la situazione nell’Africa Subsahariana, l’area del pianeta con la più alta incidenza del virus, resta drammatica.

A livello globale, l’UNAIDS stima 33 milioni di sieropositivi. Lo Swaziland è il paese con il triste primato dell’incidenza dell’HIV: il 26,1% della popolazione tra i 15 e i 49 anni è sieropositivo. Il piccolo stato africano è seguito da Botswana (29,3%), Lesotho (23,2%), Sudafrica (18,1%) e Zimbabwe (15,3%).

In Italia è sieropositivo lo 0,4% della popolazione tra i 15 e i 49 anni, un valore in linea con lo 0,5% registrato nel 2003. Ma se in alcuni paesi si sono ottenuti successi significativi nella prevenzione, in altri, tra cui Cina, Russia, Ucraina e Kenya, il tasso di nuove infezioni sta crescendo in modo pericoloso.



Tag: , , , ,

Royalty per i test genetici

venerdì 23 gennaio 2009 di Alessandro Aquino

L’Università dello Utah ha vinto la battaglia per mantenere in Europa alcuni suoi brevetti sul gene BRCA 1, associato al tumore al seno e a quello ovarico. La sentenza, inappellabile, dell’ufficio brevetti europeo pone fine a una controversia di vecchia data e aggiunge un tassello al delicato problema della brevettabilità della vita.

D’ora in avanti, quindi, l’università con sede al Salt Lake Cuty potrà esigere il pagamento delle royalty per ciascuno delle decine di migliaia di test genetici condotti ogni anno sulle donne europee per scoprire se sono portatrici di mutazioni del gene BRCA 1, che aumenta il rischio di insorgenza del tumore al seno o all’ovaio (5000 nuovi casi/anno solo nell’UE).

Nel 2001, la Myriad Genetics e l’Università dello Utah avevano ottenuto il riconoscimento di tre brevetti su BRCA 1 in Europa, la cui proprietà nel 2004 è passata alla sola università. Dopo quest’ultima decisione inappellabile, i proprietari del brevetto hanno deciso di mantenerlo solo negli stati europei più grandi e non in quelli più piccoli come, per esempio, il Belgio.



Tag: , ,